Che Kairos!

Home Che Kairos!

Questo "stop" ha ripulito i cieli e le nostre anime

L’effetto è tanto inatteso quanto dirompente!

Chi avrebbe mai immaginato che un giorno al nostro risveglio tutto il mondo si sarebbe bloccato, fragile e impaurito da ogni contatto. Incredibile come una particella così piccola sia riuscita a metterci davanti ad una cosa così grande come la morte!

Chi avrebbe mai immaginato che un virus sarebbe riuscito a cambiare la nostra prospettiva sul tempo e ci avrebbe costretti a cambiare le nostre abitudini. Forse è arrivato proprio nel momento opportuno, in un momento di interiore regressione, dove le “mani” stavano distruggendo l’esistenza, con inquinamento, guerre e conflitti e la nostra “testa” in modo più concreto stava distruggendo le anime con l’ipocrisia, l’egoismo, l’avidità e i pregiudizi. Il nostro incubo CoVID19 è entrato duramente in guerra con il nostro quotidiano sistema e ci ha presi alla sprovvista senza avere un’arma per sconfiggerlo. Forse solo attraverso la riscoperta dei grandi valori ormai persi, si riuscirà ad abbatterlo. Ogni persona a suo modo in questi giorni così difficili, chiusi tra le quattro mura di casa, sta provando a riscoprire le cose che prima venivano date per scontate o venivano sopraffatte dalla vita frenetica. Ho riscoperto la preghiera per affidare a Dio i malati, le famiglie, i medici ma anche i governatori affinchè siano guidati nelle scelte più appropriate. Ho riscoperto l’importanza della condivisione, della solidarietà, della famiglia, dell’aiuto e dell’amicizia.

Quando l’epidemia finirà non è da escludere che qualcuno non vorrà tornare alla sua vita precedente. La presa di coscienza della vita spronerà uomini e donne a fissare nuove priorità, a distinguere meglio ciò che è importante e ciò che è futile, a capire che il tempo – e non il denaro- è la risorsa più preziosa. Torneremo ad avere tutto, ad essere di nuovo felici solo che questa volta sapremo apprezzarlo molto di più!

Tutto questo sta evidenziando i nostri limiti e farà indirizzare tutte le nostre attenzioni sulla vita, sull’importanza di un vero contatto umano, su quanto sia bello il nostro pianeta senza inquinamento, perché questo stop ha ripulito i nostri cieli e forse anche le nostre anime.

 

 

Autore:  Elena Lupori