Che Kairos!

Home Che Kairos!

Maria di Briicks - Prenditi cura dell'amore non solo a San Valentino

Ci tenevamo a fare una puntata sul tema dell’amore e molto spesso San Valentino è una data fortemente inflazionata e alle volte si scade nel banale. Per noi era importante fare una riflessione che non scadesse nelle cose semplicistiche ma andasse a pescare dei professionisti dell’amore.

Maria (Marco purtroppo non è presente) ci andrà a parlare proprio del loro progetto.

Abbiamo preso le domande che ci sono hanno colpito di più.

“Descriviti e descrivi Marco in tre parole”
Maria: tra le nuvole
Marco: pragmatico, creativo e orgoglioso

“Puoi riassumere l’esperienza di Briicks in poche parole?”
“Briicks nasce nel 2017 da un’idea di Marco perché lui e la moglie facevano da coppia guida ad un corso cattolico prematrimoniale e ogni weekend veniva trattato un tema diverso. Abbiamo creato Briiks per poter ragionare con ogni tipo di coppia sulla loro crescita“.

“Cos’è per te l’amore?”
“Una domanda che trovo molto interessante. Qualche settimana fa era il compleanno di mio marito e gli ho chiesto cosa desiderasse. Lui mi ha risposto dicendo che voleva vedermi felice. Una risposta banale del resto. Ma lui il giorno del suo compleanno ha fatto di tutto purché io fossi felice, per farsi un regalo ha quindi fatto felice me e questo per me è stato l’amore. Tu che per fare felice te stesso, fai felice me.”

“Nel momento in cui Maria si è trasferita avete pensato di abbandonare il progetto?”
“Quando mi sono trasferita eravamo entusiasti e non c’è stato motivo di pensare di abbandonare tutto. Ma in questi abbiamo avuto anche momenti di crisi. Questo perché la crescita di coppia è qualcosa di cui si parla proprio poco in Italia. Dando la possibilità alle coppie di raccontare i propri problemi abbiamo capito che c’era una sete profonda del nostro lavoro. Noi tutt’oggi non abbiamo ancora avuto uno stipendio seppur ormai siano 4 anni e forse quest’anno sarà la prima volta in cui ricaveremo qualche soldino. In qualche modo ce l’abbiamo fatta e adesso vediamo una luce in fondo al tunnel e questo ci tranquillizza molto. Quindi si, ci sono stati molti momenti no, ma ci siamo sempre fatti forza per non mollare”.

“L’idea di lavorare in maniera ludica sul tema dell’affettività come vi è venuta? Vi siete ispirati a qualcuno?”
“Siamo noi che siamo un po’ ludici. Marco ha sempre lavorato nel campo dell’animazione e io sono una molto giocherellona e creativa”

“Non avete ancora esperienze per gli adolescenti, pensate in futuro di rivolgervi al nostro target?”
“Mi piacerebbe tanto perché vai a lavorare alla radice. Gli adolescenti sono innamorati, quando andavo al liceo pensavo solo a trovare un ragazzo e secondo me in quegli anni arrivano le grosse ferite.”
Autore:  Ramona Hritcu
Scroll Up