Che Kairos!

Home Che Kairos!

Dio è innocente

Cara Estela,

Lei non mi conosce, non sa chi sono.

Una settimana fa però ho avuto l’opportunità di conoscerla grazie ad un’intervista, dove lei e suo marito Daniel avete raccontato la vostra storia. Una storia importante ed emozionante.

Lei in particolare mi ha fatto capire tante cose, soprattutto che non dobbiamo dare la colpa a Dio per le nostre sventure. Dio non è il responsabile.

Fino ad ora ho sempre pensato che dare la colpa a Dio fosse la scelta giusta, non mi capacitavo del perché la mia vita stesse andando male e quindi la strada più semplice era prendersela con Lui.

Lei nonostante tutto quello che ha passato poteva prendersela con Dio ma ha scelto di non farlo. Lei ha detto che Dio è qualcuno che ha dato la vita per gli altri, che è stato con noi, non è responsabile delle cose belle e brutte della nostra vita.

Mi ha fatto capire che dobbiamo credere nell’umanità e nel cambiamento. Mi è sempre stato difficile credere che il mondo possa cambiare e diventare un posto migliore, l’ho sempre vista come una battaglia inutile, dove perdi solo tempo, perché tanto fallirai. Se però una donna come lei, dopo quello che ha vissuto, crede ancora nel cambiamento del mondo e nell’umanità, allora un domandi diverso è davvero possibile.

La sua testimonianza dimostra che non sappiamo davvero quanto possiamo essere forti finché non veniamo davvero messi alla prova. Lei è stata una vera è propria guerriera, l’ammiro molto, mi ha insegnato che non dobbiamo arrenderci mai. Spero di essere coraggiosa come lei.

Grazie anche perché mi ha fatto capire che il vero amore esiste!

Sa, io sono una ragazza molto romantica, durante l’intervista ho osservato il modo in cui suo marito la guardava: i suoi occhi esprimevano amore e felicità. Ogni volta che lui le metteva il braccio dietro la schiena lei lo guardava e sorrideva. Ne avete passate tante insieme, ma il vostro amore è sempre più forte.

Mi siete sembrati due ragazzini innamorati persi, devo essere sincera, invidio molto l’amore che vi lega.

Spero un giorno anch’io di trovare una persona che mi completi.

Grazie per aver condiviso con noi la vostra storia!
Autore: Antonella Bartic
Scroll Up