Che Kairos!

Home Che Kairos!

(A)MARE

Tu sei lì, su uno scoglio che guardi il mare.
Quel blu intenso ti attrae talmente tanto che ti spogli e ti tuffi.
A bomba, di petto, con una capriola, a braccia aperte, non ha importanza come.
Trovi il coraggio e ti butti.
Hai paura, non sai cosa ti aspetta e se ti farai male.
Non sai nemmeno se starai a galla o se finirai sul fondo, ma le mille insicurezze vengono messe a tacere da qualcosa di più forte.
Puoi scegliere di nuotare per chilometri, oppure stare fermo, a pancia in su e goderti il panorama.
Sei immerso in una distesa d’acqua infinita, in cui l’azzurro del cielo si confonde con le onde.
I pesci ti nuotano intorno, le stelle marine rimangono sul fondale, i delfini giocano a nascondino, le conchiglie si lasciano cullare dalla marea.
È un insieme misterioso e inafferrabile che ti stupisce ogni istante, una bellezza strabiliante, che non parla, ma che puoi sentire nel silenzio.
(A)mare, un sentimento così forte che non riesci a controllare, ci entri dentro a piedi uniti e non ne esci più: immenso, indescrivibile, si trova in un gesto, in un bacio, in un abbraccio, in un silenzio e in uno sguardo.
(A)mare è il profumo di un fiore che viene innaffiato, il sorriso di un bambino, lo scodinzolare di un cane, il cinguettio di un uccello.
Può farti toccare il cielo con un dito e un secondo dopo l’oblio con tutta la mano.
Senti le farfalle nello stomaco e non capisci più niente, mille emozioni si rincorrono.
Puoi continuare a cercarlo senza sosta, o fermarti e accorgerti che è sempre stato lì, davanti ai tuoi occhi.
(A)mare è tutto ciò che ti succede e non puoi farne a meno, perché l’amore è l’essenza della nostra vita.
Quindi amati, ama e lasciati (A)mare.

Autore: Stefania Boscaglia